Posted by Federico on novembre 2nd, 2009

La cantieristica navale olandese cresce in Europa: nel 2008 il 12 % dell’intero fatturato della cantieristica europea e’ stato realizzato nei Paesi Bassi (nel 2000 era pari al 7 %), mentre il fatturato relativo alle navi per uso commerciale è cresciuto in modo considerevole dal 7 al 14 %, raggiungendo nel 2008 il valore di € 3.2 miliardi.

L’insieme dell’industria cantieristica, incluse le riparazioni e il mantenimento, è cresciuto dell’80 % rispetto all’anno 2000. Il settore della cantieristica da diporto è triplicato e vale il 7 % del mercato totale europeo. Per alcuni tipi di navi i Paesi Bassi sono leader mondiali di mercato come per le navi da dragaggio, le navi multiuso e le navi offshore. Di questi tre tipi di navi i Paesi Bassi hanno prodotto nel 2008 l’80 % del totale prodotto in Europa mentre per le navi per passageri soltanto il 2 %.

Le esportazioni nel 2008 sono state pari a € 1.8 milliardi di cui quasi la metà destinate al mercato europeo, il 16 % al mercato asiatico e il 12 % al mercato sud-americano. Va rimarcatao il valore esiguo delle esportazioni verso il mercato nord-americano (2%).

Nel periodo 2000-2008 il numero dei cantiere navali è cresciuto da 1.420 a 1.755, registrando un incremento annuo del 2,7 %. Il numero di cantieri da diporto è cresciuto del 3,4 % La maggior parte dei cantieri per navi commerciali si trova nella zona di Rijnmond e nella zona sud-est dell’Olanda Meridionale, mentre la cantieristica di diporto si trova soprattutto nella regione della Frisia. Il numero dei posti di lavoro del settore è sceso da 17 a 14 mila unita’ tra il 2000 e il 2008. I posti di lavoro sono diminuiti soltanto nel settore della cantieristica commerciale, mentre nel settore del diporto sono cresciuti di 800 unita’.

(ICE AMSTERDAM) Photo courtesy by confindustria You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply